Campionato regionale
Campionato regionale fossa olimpica 13 aprile 2015

Dominio di Ambreck, Bombana, Dalle Carbonare e Pillinini.

Con il Seconda categoria Carlo Ambreck quale assoluto dominatore e i successi tra i

Terza categoria di Claudio Bombana, del Veterano Lorenzo Dalle Carbonare e del

Master Mario Pillini, si conclusa domenica 12 aprile al Concaverde di Lonato del

Garda la prima prova del campionato regionale estivo di Fossa Olimpica.

Una domenica baciata dal sole e dallarrivo della primavera a tempo pieno, per

questo primo dei 3 appuntamenti validi per questo campionato estivo riservato ai

Seconda e Terza categoria, altre alle qualifiche Veterani e Master, con in corsa per i

titoli regionali e i passe per le finali tricolore 268 tiratori che si sono misurati sulla

distanza dei 100 piattelli.

A seguire, per i migliori 6 di ciascuna categoria e qualifica, che si sono portati in dote

il risultato precedente acquisito, si sono disputati i barrage sui 25 piattelli per i premi

Giusto dire fin da subito, che Ambreck, Bombana, Dalle Carbonare e Pillini, vincitori

della gara che conta ai fini del punteggio per il regionale, si sono confermati ai vertici

anche dopo questa seconda ed ultima fase della competizione.

Procediamo per ordine, dando la precedenza ai Seconda categoria, con la

performance del portacolori dellEurotrap Carlo Ambreck (98/100) e del suo pi

insidioso avversario Antonio Balbi, che difende i colori del Tav Milano Trap, che ha

chiuso i tempi regolamentari a ridosso di Ambreck con un eccellente 97/100. A

chiudere questo podio virtuale, aspettando gli esiti delle prossime 2 prove, lalfiere

bresciano del Trap Concaverde Enrico Borzi con 94/100, stesso punteggio fatto

registrare dal portacolori del Tav Belvedere Roberto Zucchetti

Tirata ed emozionante fino allultimo piattello per le posizioni di vertice la prova dei

Terza categoria dove a spuntarla stato Claudio Bombana (Tav Lovere) con lo score

di 93/100 contro il 92/100 fatto registrare da Francesco Nigro (Eurotrap) e i 91/100

di Gianfranco Merigo ( Accademia Lombarda) e Maurizio Moioli del Tav Belvedere di

Tra i Veterani, una lode tutta speciale va invece a un motivatissimo mantovano

Lorenzo Dalle Carbonare, presidente del Tav Mattarona Rivarolo che, serie dopo

serie andato sempre in crescendo fino a mettere il sigillo su questa gara con un

94/100 che, da quanto visto, potrebbe essere ulteriormente migliorato nelle

prossime tornate.

Alle sue spalle, Giovanni Pionna (Trap Concaverde) e il portacolori del Tav Belvedere

Angelo Idone che hanno chiuso la loro prova a quota 91/100.

Altra gara alquanto vibrante, che lascia comunque aperte tutte le porte verso

lalloro regionale a moltissimi tiratori, si rivelata quella riservata ai Master con il

varesino del Tav Belvedere ben noto alle cronache Mario Pillinini a guidare la

classifica (92/100), tallonato dappresso dal bresciano Bruno Marianni del

Concaverde (91/100) e da Marco Vaccari, altro tiratore di chiara fama del Belvedere,

che si fermato a quoata 90/100.

Spiccioli di piattelli a separare questi 3 tiratori da una nutrita schiera di contendenti

e, se tanto ci da tanto, siamo certi che, nelle prossime tappe, assisteremo a non

poche scintille e capovolgimenti di fronte, serie dopo serie.

Uno sguardo veloce, in chiusura, ai barrage per i premi di giornata che, come detto

in precedenza, hanno comunque visto ripetersi ai vertici gli stessi vincitori della

prima prova valida del campionato.

Ad accedere al barrage dei Seconda categoria, e li citiamo tutti in ordine di classifica

finale, sono stati Carlo Ambreck, Antonio Balbi, Enrico Borzi, Gabriele Sironi, Roberto

Zucchetti e Diego Bolis mentre a calcare la pedana dei Terza sono stati Claudio

Bombana, Maurizio Moioli, Christian Lisca, Gianfranco Merigo, Marco La Guidara e

Francesco Nigro.

Per quanto concerne i Veterani, a contendersi i premi donore e quelli di giornata, si

sono confrontati Lorenzo Dalle Carbonare, Angelo Idone, Armando Barbi, Carlo Polo,

Giovanni Pionna e Gianfranco Rovelli con a chiudere la kermesse i Master con in

pedana Mario Pillinini, Bruno Marianni, Angelo Belotti, Marco Vaccari, Federico Rosa

e Giuseppe Bresciani
04/05/2015 Posted by   simona   

Classifica " X Trofeo CAR.BO. Srl "
12/06/2014 Posted by   segreteria   

Classifica "5 Piattello d'Oro Allianzbank"
12/06/2014 Posted by   segreteria   

Classifica "III Memorial Angelo Bonzi "
12/06/2014 Posted by   segreteria   

classifica gara "Gelateria ALPIAZ"
12/06/2014 Posted by   segreteria   

i prossimi appuntamenti da non perdere - 2
10/06/2014 Posted by   segreteria   

i prossimi appuntamenti da non perdere - 1
10/06/2014 Posted by   segreteria   

nuovi numeri telefonici
i numeri telefonici per info e prenotazioni sono i seguenti :

338.6023006
oppure
333.1315970
10/06/2014 Posted by   segreteria   

Nuovo Programma Gare 2014
al seguente link è possibile scaricare il programma Gare 2014: scarica
03/04/2014 Posted by   segreteria   

Maratona Rinviata
02/05/2013 Posted by   manuel   

IL TIRO A VOLO DI MONTECAMPIONE VI ASPETTA!

IL TIRO A VOLO DI MONTECAMPIONE VI ASPETTA!


C’è un onda lunga che spinge il tiro a volo verso la popolarità: è quella dei successi che gli italiani hanno conseguito alle olimpiadi di Londra.
Anche il nostro piccolo club vuole complimentarsi e ringraziare Jessica Rossi e Massimo Fabbrizi per il successo olimpico di Londra. Grazie ancora da parte dei dirigenti e soci del TAV Lovere di Montecampione.
Il gruppo dell’associazione sportiva dilettantistica TAV Lovere con campo di tiro a Montecampione- Artogne (Bs) vuole seguire l’invito del presidente della federazione italiana tiro a volo Luciano Rossi.
Gli amici del tiro a volo anche per il 2013 sono presenti per assecondare, seguire e alimentare quell’onda affinchè il nostro sport possa finalmente conquistare nella nostra società il ruolo e la funzione che merita.
Il nostro club ha compiuto imprese titaniche in questi anni: siamo stati chiamati e siamo tuttora chiamati ad obblighi e ad adempimenti onerosi e impegnativi, ma ben contenti di proseguire e far conoscere sempre più il nostro sport: il tiro a volo.
Carissimi amici, residenti di Montecampione e sportivi amanti del tiro a volo, la stagione sportiva 2013 è iniziata.
Dopo la lunga pausa invernale il campo di tiro ha riaperto.
A Montecampione, prima del famoso “laghetto”, trovate un cartello con scritto “tiro a volo”. Seguite le indicazioni e arriverete alla nostra bella e accogliente struttura. Anche il 2013 è un anno ricco di iniziative e di sano agonismo sportivo.
Sabato 15 Giugno2013 è prevista una giornata promozionale di tiro al piattello. Dalle ore 10.00 gli aspiranti tiratori potranno colpire il piattello (Il costo di: -piattello – cartucce e noleggio del fucile sono a carico della soc.TAV Lovere), assistiti e seguiti da personale qualificato della società. Per prenotazioni e informazioni telefonare al numero 0364560864.
Per gli amanti dell’agonismo si riportano qui di seguito le gare che si svolgono principalmente nella giornata di domenica. Ai tiratori ed ai cacciatori l’invito a partecipare alle gare che si terranno in fossa olimpica e in percorso caccia.
Durante la settimana la struttura sportiva è aperta per tiri di prova.
Anche quest’anno per gli ospiti e i residenti di Montecampione ci sarà l’opportunità di avvicinarsi allo sport del tiro a volo, con la possibilità di poter provare un attrezzo sportivo col il quale “rompere” i piattelli.
Chi è alle prime armi avrà la possibilità di essere seguito (gratuitamente) da personale preparato ed attento nel dare i primi rudimenti di tiro a volo.
Nella giornata di sabato mattina, previo appuntamento telefonico ai numeri 3331315970 oppure 0364560864 sarà possibile avvicinarsi alla disciplina olimpica del tiro a volo. Sarà a carico del partecipante il solo costo della pedana e delle cartucce, il noleggio del fucile e il personale preposto all’insegnamento sono a carico della società TAV Lovere.


-ingresso al campo di tiro gratuito
-costo pedana (25 piattelli) per i non soci: euro  7.00, per i soci  euro  5.00
-noleggio fucile gratuito




PROGRAMMA GARE  A.S.D.  TAV  LOVERE ANNO 2013

23/04/2013 Posted by   manuel   

Campionato invernale di Fossa Universale assegnati i titoli regionali

Campionato invernale di Fossa Universale

 Assegnati i titoli regionali.



19 marzo 2013


Al Tav Lovere quello per società.

Con l’assegnazione dei titoli regionali di Fossa Universale, si concludono i Campionati invernali della Fitav Lombardia che archivia anche questo duplice appuntamento con una certa soddisfazione, sia per il numero dei partecipanti che per la qualità e la serietà dimostrata dai tiratori in gara.


Considerando inoltre le condizioni meteorologiche decisamente avverse che hanno fatto da sfondo anche a questa kermesse regionale, anche per le società questo appuntamento invernale può essere archiviato positivamente.


A cingersi dell’alloro regionale sono stati Mauro Ferri (Eccellenza), Walter Cattaneo (Prima)TAV LOVERE, Mario Fusarri (Seconda)TAV LOVERE e Michele Piancone nei i Terza categoria.

Nel comparto delle qualifiche, i titoli regionali sono stati appannaggio di Franco Sozzani (Veterani), Dino Pavan (Master) e di Cristina Bocca tra le Lady.


Ad aggiudicarsi il regionale a squadre per società è stato invece il centro bergamasco del Tav Lovere.


Sotto la guida del responsabile regionale della specialità Giuseppe Maiocchi, a contendersi i titoli in palio sono stati 170 tiratori, ovvero 93 nel corso della prima prova disputatasi sulle pedane del Tav Bergamo e 77 nella successiva che ha avuto quale teatro di gara il centro milanese del Tav Arlunese.

Una seconda prova caratterizzata dal freddo, con tanto di nevicata al mattino che, nel pomeriggio, si è poi trasformata in pioggia dove non sono mancati i colpi di scena e i duelli sul filo di lana a riscaldare l’ambiente a tutto vantaggio dello spettacolo.


Tra le categorie, particolarmente pepata è risultata la volata verso gli scudetti regionali dei Prima categoria, dove i risicati margini tra numerosi contendenti hanno fatto si che la corsa per un posto al sole si sia chiusa al fotofinish.

Quel classico piattello in più che fa la differenza alla fine è stato determinante per il successo di Walter Cattaneo TAV LOVERE mentre per le piazze d’onore si è andati ai tempi supplementari con Bruno Napoli e Giovan Battista Giudici TAV LOVERE appaiati a quota 91/100. A conquistare l’argento, dopo 7 lanci supplementari, è stato Bruno Napoli.


Anche tra i Terza categoria, dopo la certezza del primo posto di Michele Piancone e l’argento di Sebastiano Palumbo, si è concretizzato lo spettro dei “rigori” tra Patrick Giustolisi ed Emilio Rossi per il bronzo.

A Giustolisi è bastato frantumare il primo piattello per salire sul podio e mettersi al collo la medaglia di bronzo.


Per quanto concerne le qualifiche, da sottolineare il testa a testa fra Marco Vaccari e Dino Pavan nei Master che si è protratto fino al termine dei tempi regolamentari. Nello shoot-off, ad avere la meglio dopo un solo lancio, e salire così sul gradino più alto del podio, è stato Dino Pavan.


Classifiche


Eccellenza:

1) Mauro Ferri 96/100;

2) Santo Plataroti 83.


Prima:


1) Walter Cattaneo 92;TAV LOVERE


2) Bruno Napoli 91+7;


3) Giovan Battista Giudici 91+6.TAV LOVERE

Seconda:


1) Mario Fusarri 94/100;TAV LOVERE
2) Nicola Personeni 91;TAV LOVERE

3) Carlo Guido Penatti 88.


Terza:


1) Michele Piancone 89/100;

2) Sebastiano Palumbo 87;

3) Patrick Giustolisi 86+1.


Veterani:


1) Franco Sozzani 93/100;

2) Alberto Bonadei 92; TAV LOVERE

3
) Graziano Frassini 90.


Master:


1) Dino Pavan 90/100+1;


2) Marco Vaccari 90+0;


3) Mario Barbieri 88.


Lady:

1) Cristina Bocca 89/100;

2) Sabrina Panzeri 86;

3) Lidia De Maio 68.




Classifica Società:


1) Tav Lovere 551/600;
2) Tav Arlunese 548;

3) Tav Belvedere Uboldo 519;

4) Tav Il Campanile Mesero 512;

5) Tav Eurotrap 500


20/03/2013 Posted by   manuel   

2013 SI RIPARTE !

Gentili soci, tiratori e appassionati, eccomi qui per segnalarvi che,
dopo l'assemblea a dei soci dell A.S.D. T.A.V. Lovere di gennaio con
le votazione per il rinnovo delle cariche sociali, i soci hanno ritenuto di
riconfermare il Consiglio Direttivo uscente.

Il primo febbraio i sette consiglieri eletti hanno nominato le cariche
sociali secondo quanto stabilito dallo statuto riconfermandomi la loro
fiducia anche per il prossimo quadriennio olimpico .

Sono fiero di ci e mi faccio subito vivo per avvisarvi che siamo gi al
lavoro per la programmazione delle attivit e impegnati nellesecuzione
di altre opere di adeguamento e miglioramento dellimpianto di tiro.

Contiamo di pubblicare qui, entro fine marzo, il programma completo e
di cominciare a sparare entro la metà di aprile.

Conto di incontrarvi numerosi sul campo di tiro, nel frattempo vi invio
un caro saluto.

Il Presidente

Gianpietro Faustinelli
16/02/2013 Posted by   manuel   

Assegnati i titoli provinciali bergamaschi di Trap

Dal Comitato Regionale Lombardia




Assegnati i titoli provinciali bergamaschi di Trap




Ecco i neo scudettati
















15/06/11 - Si è concluso domenica 12 giugno, sulle pedane del Tav Bergamo, il Campionato provinciale bergamasco di Fossa Olimpica. A vincere i titoli provinciali in palio sono stati Giuseppe Ghilardi (Tav Bergamo) tra gli Eccellenza/Prima, Walter Carminati (Tav Bergamo) nei Seconda categoria e Ivan Cavenati, portacolori del Tav Bonate Sopra nei Terza. Per quanto concerne le qualifiche, a brillare nel Settore Giovanile è stato l'alfiere del Tav Cieli Aperti Daniel Barzaghi, mentre a salire sul gradino più alto del podio tra le Lady, i Veterani, i Master e i paralimpici, sono stati rispettivamente Enrica Rota (Cieli Aperti), Giuseppe Villa (Bonate Sopra), Giuseppe Ravasio (Tav Bergamo) e Omar Radaelli, affiliato al Tav Lovere. La kermesse, ben organizzata dal delegato della Federtiro bergamasca Stefano Milesi, oltre al Tav Bergamo, dal quale era iniziata lo scorso 16 aprile, ha interessato anche i centri di Bonate Sopra, San Pellegrino, Dossena e il Tav Lovere con una partecipazione media per gara di oltre 100 tiratori. Tutti i vincitori avevano già messo una seria ipoteca sui rispettivi titoli provinciali fin da metà percorso, mentre non sono mancate le sorprese nel rusch finale per i restanti gradini del podio dopo lo scorporo delle 2 prove meno performanti sulle sei gare disputate. Tra i Seconda categoria, ad esempio, Ivan Pezzotta (Tav Bergamo) è riuscito a risalire di ben 6 posizioni chiudendo al secondo posto a quattro lunghezze dal favoritissimo della vigilia Walter Carminati. Sempre in questa categoria, abbiamo inoltre assistito allo spareggio per il bronzo tra Alberto Panzeri e Giuseppe Grasso, entrambi accasati al Tav Bonate Sopra. A spuntarla nel barrage è stato Panzeri che ha distrutto ben 24 piattelli sui 25 lanciati, mentre Grasso si è fermato a quota 20. Nei Terza categoria, bella lotta fino alla bandiera a scacchi per l'argento tra Stefano Cavagna (San Pellegrino) e Giorgio Barcella, protagonista di una rimonta al cardiopalma nelle due prove conclusive. Quel classico piattello che fa la differenza ha premiato Cavagna ma questo nulla toglie alla ottima performance di Giorgio Barcella. Nella qualifica Master, fatta salva la leaderschip di Ravasio, Enzo Semenza (Bonate Sopra) e Romano Paoli del Tav Cieli Aperti sono stati chiamati per il barrage di spareggio per il secondo e terzo posto. A rispondere all'appello è stato però il solo Semenza, che con il punteggio di 20/25 si è messo al collo l'argento . Da segnalare inoltre l'ottima ultima prova di Antonio Pesenti (Cieli Aperti) tra i Master che gli ha permesso, sul filo di lana, di conquistare un meritato bronzo alle spalle del vincitore Villa e di un costante Ubaldo Gazzaniga, alfiere del Tav Bonate Sopra. Classifiche Eccellenza/Prima: 1) Giuseppe Ghilardi 183/200; 2) Giampietro Belotti 176. Seconda: 1) Walter Carminati 187/200; 2) Ivan Pezzotta 183; 3) Alberto Panzeri 180+24/25. Terza: 1) Ivan Cavenati 178/200; 2) Stefano Cavagna 174; 3) Giorgio Barcella 173. Lady: 1) Erica Rota 143/200; 2) Laura Canniello 140. Veterani: 1) Giuseppe Villa 182/200; 2) Ubaldo Gazzaniga 177; 3) Antonio Pesenti 169. Master: 1) Giuseppe Ravasio 174/200; 2) Enzo Semenza 168+20/25; 3) Romano Paoli 168+0. Settore Giovanile: 1) Daniel Barzaghi 138/200; 2) Domenico Borlini 117; 3) Erik Amante 100. Paralimpici: 1) Omar Radaelli 100/200.
28/06/2011 Posted by   manuel   

2011 - Saluto del Presidente

Cari tiratori,


Quest’anno siamo particolarmente orgogliosi di poterci presentare all’avvio della stagione sportiva con due importanti interventi effettuati sul nostro impianto di tiro realizzati durante l’autunno e l’inverno; le opere di abbattimento delle barriere architettoniche e la completa sostituzione delle macchine lanciapiattelli. Due importanti impegni economici voluti e pianificati con determinazione e compattezza dal Consiglio Direttivo, già parzialmente finanziati con mezzi propri e con l’aiuto dei nostri sponsor; il buon andamento dell’attività unitamente all’auspicato esito positivo della richiesta di contributi alla FITAV, speriamo possano fare al più presto il resto. Il 2010 è stato per noi un anno certamente positivo, infatti il numero di gare disputate e quello dei tiratori presenti sono in aumento, ciò ci conforta e sprona a continuare ad investire per cercare di crescere ancora. Il programma predisposto per il 2011 vede molte conferme e qualche novità con l’auspicio da parte nostra che possa essere di gradimento al maggior numero possibile di tiratori. Da parte mia un sentito ringraziamento a tutti coloro che a vario titolo stanno contribuendo a portare avanti la vita della nostra Associazione Sportiva. Sul campo di tiro avrò modo di incontrarvi e ascoltare volentieri anche i vostri utili consigli, nel frattempo vi rivolgo un caloroso saluto.


Il Presidente


Gianpietro Faustinelli



02/04/2011 Posted by   manuel   

Gruppo FaceBook
05/02/2011 Posted by   manuel   

Creato su FaceBook il gruppo Tiro a Volo Lovere

Abbiamo aperto su facebook il gruppo Tiro a Volo Lovere,




ACCORRETE e PARTECIPATE

07/02/2011 Posted by   manuel   

Corso Introduzione al Tiro a volo

 PROVA IL TIRO A VOLO ! ! !







CORSO DI INTRODUZIONE AL TIRO A VOLO
(TIRO AL PIATTELLO)


organizzato dalla FITAV Federazione Italiana Tiro a Volo - Delegazione di Bergamo e
dal A.S.D. Tiro a Volo Lovere


PRESSO IL CAMPO DI TIRO DI MONTECAMPIONE

SABATO 19 GIUGNO DALLE 10 ALLE 13
QUOTA DI PARTECIPAZIONE EURO 50,00
incluso istruttore, fucile, cartucce e piattelli

(2 serie da 25, serie addizionali Euro 15) + pranzo

INFO E ISCRIZIONI:
presso gli impianti del Cus a Dalmine, Via Verdi 56
e-mail: cus@unibg.it
telefono 035 372819
www.unibg.it/cus




 


 




 

14/05/2010 Posted by   manuel   

Saluto del Presidente

Cari amici,



dopo la partecipata assemplea dei soci del 17 gennaio 2010 ci siamo subito rimessi al lavoro.
Le positive esperienze del 2009, i soci, gli sponsor, le amministrazioni comunali, ci confortano e spronano a continuare il percorso intrapreso.
Il secondo dei quattro anni di durata dell'incarico di questo Consiglio Direttivo recepisce nel programma alcune opportune modifiche, nell'intento di migliorare la proposta complessiva.
Il ritorno di importanti gare sul nostro campo di tiro, la maggiore presenza di tiratori provenienti da altre zone, l'aumento dei soci iscritti, l'attenzione per l'attività di tiratori disabili, l'avvicinamento al mondo venatorio e il coordinamento con la Federazione, sono alcuni dei punti più qualificanti dell'attività fin qui svolta e che intendiamo continuare ed arricchire.
In attesa di incontrarvi numerosi sul campo di tiro, per passare insieme giornate serene, vi rivolgo un caloroso saluto.


Il Presidente


Giampietro Faustinelli




 




 

20/04/2010 Posted by   manuel   

Campionato Provinciale Bergamasco Fossa Olimpica

 F.I.T.A.V. Lombardia 


Ufficio Stampa


25 marzo 2010


E' scattato il conto alla rovescia anche per il Campionato Provinciale Bergamasco di Fossa Olimpica.


Dal 17 aprile al 6 giugno infatti, sono state programmate 5 prove, tutte sulla distanza dei 50 piattelli, con la formula "a scorrere" e la possibilità di poter scartare, ai fini della classifica finale, le 2 gare meno performanti.


Il Campionato provinciale 2010, che si fregia del patrocinio della Provincia di Bergamo, e curato dal delegato Fitav Stefano Milesi, si avvale della collaborazione della Beretta Armi e dell'azienda Bornaghi, nota fabbrica di cartucce di Treviglio, che si propone con il suo "Programma fedeltà Bornaghi" con premi riservati a quanti utilizzeranno le loro cartucce.


I centri interessati saranno quelli del Tav Bergamo, il Tav Lovere, il Tav Bonate Sopra, il Tav Dossena e quello dei Cieli Aperti di Cologno al serio, dove il circuito si concluderà con la cerimonia di premiazione e l'assegnazione ufficiale dei titoli provinciali.


In gara tutte le categorie, ad iniziare dall'Eccellenza e Prima unificate, i Seconda e i Terza categoria, per poi passare alle qualifiche Veterani, Master, Lady, Junior e Disabili "open", ovvero con una classifica unica sia per i tiratori "in piedi" che "seduti".


IL CALENDARIO DELLE GARE


17-18 aprile 2010: Tav Bergamo


24-25 aprile 2010: Tav Lovere


2 maggio 2010: Tav Bonate Sopra


15-16 maggio 2010: Tav Dossena


6 giugno 2010: Tav Cieli Aperti.


 

29/03/2010 Posted by   manuel   

Omar Radaelli del Tav Lovere Campione dinverno Fossa Olimpica

Omar Radaelli del Tav Lovere Campione d’inverno Fossa Olimpica




Finale Campionato nazionale d' inverno individuale Trap di
Eccellenza, Prima, Lady, Settore Giovanile e Disabili.


Oro per Mazzocchi, Radaelli e Falanga. 
Argento per Sabrina Panzeri.


Finalmente una bella giornata di sole, con temperatura mite, per questa finale nazionale del Campionato d'inverno individuale 2010 alla Fossa Olimpica, disputatosi domenica 14 marzo sulle pedane del modernissimo centro Cieli Aperti di Cologno al Serio (BG). Sono stati 119 i tiratori delle categorie Eccellenza, Prima, Lady, Settore Giovanile e Disabili, provenienti da tutta Italia, a contendersi gli scudetti in palio, il tutto sulla distanza dei 100 piattelli a cui vanno sommati gli ulteriori 25 piattelli del barrage conclusivo, al quale hanno avuto accesso i migliori 6 tiratori di ciascuna categoria. Una domenica, questa alla caccia dei piattelli e della giusta concentrazione in pedana, intensa quanto basta a far vacillare, nelle battute conclusive, alcune certezze o quasi e non sempre per motivi legati alla tensione della gara visto che nel rusch finale, i repentini cambiamenti di luce hanno giocato un ruolo importante, soprattutto tra i tiratori della massima categoria. Quel che conta poi, sono i risultati e la Federazione Lombarda non può certo lamentarsi visto che ha piazzato sul gradino più alto del podio ben tre suoi atleti. La vittoria più bella, con tanto di meritatissimo scudetto, è stata quella della varesina di Leggiuno, che difende i colori del Tav Belvedere di Uboldo, Daniela Mazzocchi nel Settore Giovanile. Le altre due medaglie d'oro, questa volta nella categoria Disabili, sono stati vinti dall'alfiere del Tav Lovere (BG) Omar Radaelli e dal portacolori del Tav Il Campanile di Mesero (MI) Santo Falanga, che ricordiamo ricopre la carica di Consigliere in seno alla Federtiro lombarda. Da sottolineare, inoltre, il prezioso argento vinto dalla rappresentante del Tav Bonate Sopra (BG) Sabrina Panzeri, che ha a lungo duellato con la vincitrice astigiana Erica Marchini. Vediamo come sono maturati questi risultati nella kermesse, che ha avuto quale coordinatore il Giudice di gara internazionale Nicola Martino di Brescia coadiuvato dal Refes Pietro Saquella, con l'assistenza sui campi dei direttori di tiro: Mario Perletti, Giuseppe Maiocchi, Ivano Pognani, Carlo Tartaglia, Federico Rosa, Alfio Franzoni, Amilcare Melillo, Piero Savoldi, Andrea Cornacchia, Enrico Carenini e Giacomo Poli. Figlia d'arte, Daniela Mazzocchi ha sempre avuto al suo fianco, quale grande sostenitrice, la madre Fulvia Zarantonello, tiratrice dagli illustri trascorsi ben nota alle cronache, quale personal trainer di notevole levatura. La giovane varesina, ha subito giocato i suoi jolly con una due prime serie perfette (25/25) per poi concedere un piattello nella terza e 2 nell'ultima. Nonostante ciò, ed questo un dato molto eloquente sul suo valore, ha fatto segnare il miglior risultato in assoluto al termine dei tempi regolamentari, con un invidiabile 97/100. L'abbiamo vista tesa come una corda di violino, di fronte ai monitor della gremitissima sala riservata ai tiratori mentre, guardando lo scorrere delle classifiche in tempo reale, tentava di prepararsi per la finalissima ormai in tasca. Qualche scherzo, questa ansia nonostante il bel margine dai più diretti inseguitori ( 7 piattelli dal bresciano del Concaverde Andrea Miotto e 8 dall'emiliano Danny Baiesi, deve averlo prodotto visto che negli ultimi 25 piattelli ha concesso davvero troppo facendo segnare un 17/25 che non è certo da lei. Fasi, queste, particolarmente accattivanti, con il riuscito tentativo di rimonta da parte del marchigiano Gabriele Petrucci (22/25) che, entrato in finale con 9 lunghezze dalla nostra Daniela, è comunque riuscito a ritagliarsi un secondo posto ai danni di Miotto, vittima a sua volta di una finale da dimenticare con un 19/25 che stona con le sue vere capacità e del piemontese Simone Bo. Questi ultimi, sono stati costretti a disputare lo shoot – off a un solo colpo per il terzo gradino del podio. Ad avere la meglio, dopo un solo lancio, è stato l'alfiere del Tav S. Giovanni di Vercelli. Tra i Disabili (cat. Seduti) a giocarsi fin da subito le chanches di vittoria sono stati Omar Radaelli (Tav Lovere -BG), il cagliaritano di Sestu Oreste Lai del Tav Villasor e il veronese Bruno Busti. Finale quindi tutta da reimpostare visti i minimi scarti tra loro. Anche in questo caso, nonostante non lo lasciassero trasparire, la tensione c'era eccome. Un netto calo nei punteggi rispetto alle 4 serie precedenti lo dimostra anche se ha colpito tutti i finalisti per cui, le posizioni di entrata in finale hanno rispecchiato quelle di fine gara con Radaelli oro, Lai argento e Busti al terzo posto. Per quanto concerne i Disabili in piedi, parte non certo bene Santo Falanga (Tav Il Campanile) con un 19/25 che rilancia le azioni di altri candidati al successo della vigilia come Claudio Americani (av Umbriaverde), il vicentino Giuliano Berlato ( Tav Zugliano) e il friulano Pietro Boem (Tav Campoformido), apparso decisamente sotto tono fin dall'inizio. Chi invece viaggia con il vento in poppa è il Campione italiano in carica Americani che si porta subito al comando. Vantaggio che mantiene fino al termine dei 100 piattelli, nonostante il ritorno di Falanga che, in particolare con i due 22/25 nelle ultime serie, rimette in discussione la laderschip del perugino. E' nel barrage conclusivo, comunque, che Falanga costruisce il suo piccolo capolavoro tutto da incorniciare con un perentorio 24/25 che, anche lui, ricorderà per parecchio tempo. Non tanto perchè non sia alla sua portata, ogni tabto ci è capitato di registrane qualcuno a suo favore, quanto per la tensione del momento che, in queste e altre categorie, gioca spesso e volentieri dei gran brutti scherzi. A seguire le orme di Falanga, ecco lanciarsi come un falco anche il vicentino Berlato che, sul filo di lana con un bel 23/25, riagguanta Americani e lo costringe allo shoo – off. Anche in questo caso, un solo lancio è sufficiente a garantire il terzo posto a Berlato con Americani comunque pronto a rifarsi, e siamo certi che saprà colpire in alto, in una delle prossime occasioni. Dare pagelle non è compito nostro ma fateci almeno dire che, oltre a una accoglienza in grande stile da parte dello staff tecnico – dirigenziale del Tav Cieli Aperti, con Renato Lamera quale impeccabile padrone di casa, la bellezza e la funzionalità del centro bergamasco hanno dato quel tocco di classe in più che manifestazioni di questa levatura meritano. Premiazioni a tempo quasi scaduto, ovvero quando il sole già andava lentamente a coricarsi, alla presenza del presidente della Federtiro Lombarda Daniele Ghelfi, del delegato nazionale per i disabili Roberto Sparnaccini e, in particolare, della Vice presidente F.I.T.A.V. Emanuela Bonomi Croce, che nel suo discorso, non ha lesinato complimenti per tutti, tiratori, accompagnatori, arbitri e organizzazione, con un giustificato orgoglio per i disabili che sanno valorizare al meglio, sia in pedana che fuori, questa nostra disciplina sportiva. 






Eccellenza: 1) Gaetano Licciardello 115/125+1; 2) Fabio Sollami 115; 3) Alessandro Camisotti 113. 
Prima:1) Marco Capurro 118/125; 2) Alessandro Caneponi 117; 3) Damiano Petrucci 116. 
Lady: 1) Erica Marchini 108/125; 2) Sabrina Panzeri 106; 3) Celeste Pozzi 101. 
Settore Giovanile: 1) Daniela Mazzocchi 114/125; 2) Gabriele Petrucci 110; 3) Simone Bo 109+1. 
Disabili (seduti): 1) Omar Radaelli 80/125; 2) Oreste Lai 76; 3) Bruno Busti 74. 
Disabili (in piedi): 1) Santo Falanga 108/125; 2) Giuliano Berlato 105+1; 3) Claudio Americani 105.

22/03/2010 Posted by   manuel   

Campionato regionale invernale

News Comitato Regionale Fitav 02-03-2010
Campionato regionale invernale lombardo di Trap 2010


I Tav Arlunese e Poggio dei Castagni


staccano il biglietto per la finale nazionale di Società.


Taiola, Premoli, Zecchillo, Zilioli, Polo, Mosca,Mazzocchi,Bocca, Radaelli e Falanga i neo Campioni regionali. 


Lonato del Garda (BS) – Sono stati in 274 i tiratori che, dopo le fasi di qualificazione, hanno dato vita, domenica 28 febbraio, sulle pedane del Trap Concaverde di Lonato del Garda, alla finale regionale del campionato invernale lombardo di Trap sui 75 piattelli. Un percorso di avvicinamento durato 8 giornate intense di gare, con oltre 450 tiratori quali protagonisti del successo pieno della kermesse, che lo stesso presidente della Federtiro lombarda Daniele Ghelfi ha definito importantissima per la  crescita esponenziale rispetto alle passate edizioni sia in fatto numerico che qualitativo. Giocata sul filo di un piattello, la leaderschip tra le società alla caccia del titolo di Campione regionale con il sodalizio di Arluno, presieduto da Luciano Grazzini, a cogliere l’oro più ambito. Quel pizzico di amaro in bocca per i portacolori del Poggio dei Castagni, con a capo Loretta Zani, è stato addolcito comunque non poco dal fatto che questo argento li proietta comunque verso la finale tricolore e in modo particolare dai 3 titoli regionali individuali conquistati. Ci riferiamo a quello di Eccellenza, vinto da Vittorio Taiola, al suo ritorno ai colori lombardi dopo aver vestito per alcune stagioni la maglia del Tav Zevio di Verona, al titolo dei Prima con Dario Premoli, altro tiratore spesso e volentieri sul gradino più alto e, per finire, dal Terza categoria Marco Zilioli che, seppur non tra i papabili della vigilia, quest’anno pare proprio aver ingranato il turbo. Ad aggiudicarsi con pieno merito il titolo regionale dei Seconda è stato invece l’alfiere del Tav Il Campanile di Mesero Massimo Zecchillo, mentre l’alloro regionale delle Lady ha visto quale indiscussa protagonista Cristina Bocca del Tav Arlunese. Per quanto concerne i Veterani, titolo altrettanto meritato per l’alfiere del Tav Il Campanile di Mesero Carlo Polo mentre, a vincere quello riservato ai Master è stato Gianfranco Mosca, che difende i colori del Tav Belvedere di Uboldo che festeggia un doppio titolo, grazie all’oro conquistato da Daniela Mazzocchi nel Settore Giovanile. In chiusura, uno sguardo alla Disabili Fisici, con i titoli regionali vinti da Omar Radaelli del Tav Lovere nella qualifica Sitting e da Santo Falanga, portacolori del Tav Il Campanile di Mesero, tra gli Standing. 


Classifiche Eccellenza: 1) Vittorio Taiola; 2) Antonio Scarfò; 3) Giacomo Buffoli.


Prima: 1) Dario Premoli; 2) Renato Mantoan; 3) Roberto Cavagnoli.


Seconda: 1) Massimo Zecchillo; 2) Roberto Armani; 3) Francesco Fusco.


Terza: 1) Marco Zilioli; 2) Roberto Casale; 3) Pasquale Mazza.


Veterani: 1) Carlo Polo; 2) Carlo Galli; 3) Giuliano Ferrari.


Master: 1) Gianfranco Mosca; 2) Francesco Salvatori; 3) Angelo Dusi.


Lady: 1) Cristina Bocca; 2) Sabrina Panzeri; 3) Silvia Lamera.


Settore Giovanile: 1) Daniela Mazzocchi; 2) Andrea Miotto; 3) Andrea Vezzoli.
Disabili FisiciSitting:1) Omar Radaelli. Stending: 1) Santo Falanga; 2) Dario Torri.

08/03/2010 Posted by   manuel   

Medaglie doro al Valore Atletico

Medaglie d’oro al Valore Atletico per
Claudio Franzoni e Dario Anguissola 

La consegna dei prestigiosi riconoscimenti, alla presenza delle più alte cariche istituzionali, si è svolta lunedì 15 febbraio nella sala Barozzi dell’Istituto dei Ciechi  a Milano. Nell’occasione, sono state consegnate anche le Stelle d’Oro al Valore atletico riservate ai Dirigenti di Società.




MILANO – Il Comitato Regionale lombardo del Coni ha consegnato, lunedì 15 febbraio, le Stelle d’oro al Merito Sportivo e le Medaglie d’oro al Valore Atletico.


Per il Tiro a Volo, ad essersi meritati le Medaglie d’oro al Valore Atletico, sono stati i bresciani Claudio Franzoni e Dario Anguissola. Il primo a congratularsi con i nostri due alfieri a nome del Presidente della Federtiro italiana on. Luciano Rossi, è stato il Presidente della Fitav Lombardia Daniele Ghelfi, che non ha mancato di sottolineare come questi traguardi si conquistato con tanto sacrificio e passione.


Nella gremitissima sala che ha ospitato la consegna degli allori, che dal 2001 non si svolge più a Roma perché demandata alle regioni,  numerosissime le autorità che, con Bruno Pizzul nei panni di cerimoniere e il presidente del Coni lombardo Pino Zoppini quale impeccabile padrone di casa, si sono alternati nell’esprimere ammirazione e non poca soddisfazione per tutti gli i dirigenti e gli atleti premiati nell’occasione. Preliminari questi, con il Presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni, il vice Prefetto di Milano Vittorio Zappalorto e il rappresentante della Provincia di Milano a prendere la parola. Discorsi brevi, i loro,  improntati alla sobrietà, visto che in questo contesto, a contare,  più che le parole erano i fatti concreti, o meglio le gesta di questi campioni iridati del 2007. Grande evidenza, e dunque altrettanta visibilità, è stata data al Tiro a Volo, a iniziare dalla premiazione del  campione Mondiale a squadre del Double Trap Claudio Franzoni. L’azzurro di Botticino (BS), che promette di mettere questa medaglia nella parte più alta della sua ricca bacheca, il titolo iridato lo ha vinto a Cipro in squadra con il campione mondiale Francesco D’Aniello e il pluri iridato Daniele Di Spigno, conquistando anche il record mondiale ancora imbattuto, con il punteggio di 430/450. Franzoni, spera adesso di essere convocato dal c.t. Mirco Cenci per le prove di Coppa del mondo a Pechino in aprile e al Concaverde di Lonato in giugno e magari agli europei russi di Kazan in luglio e i mondiali di Monaco ad agosto.


Dario Anguissola, già Campione mondiale Junior nel 2000 e argento senior in Argentina nel 2006, il titolo iridato senior della specialità Elica, lo ha vinto a Canto Blanco in Spagna. “E’ questo un gran giorno, perché vedo riconosciuti tanti sforzi e anni di sacrifici sia miei che della mia famiglia, che mi è stata sempre vicino. Spero adesso di potermi ripetere visto che, dopo la laurea, ho ripreso ad allenarmi per questi traguardi importanti, a iniziare dal prossimo mondiale di metà giugno a Ghedi, passando per il Campionato italiano e europeo”.
A questi atleti, non possiamo che dire grazie per quanto hanno fatto per onorare il nostro sport e quanto continueranno a fare con la serietà, lo spirito di abnegazione e quella sana voglia agonistica di confrontarsi con se stessi e con gli altri.

08/03/2010 Posted by   manuel   

Assemblea Generale

Si avvisano tutti i Soci del T.A.V. Lovere che in data 17/01/2010 è convocata l'assemblea generale dei soci.




L'assemblea si terrà presso l'Agriturismo Antichi Sapori Camuni, in Via Fane 50 Piancamuno (BS) (strada Piancamuno/MonteCampione).




La prima convocazione è fissata per le ore 17:30, la seconda per le ore 18:00




 




VI ASPETTIAMO

16/01/2010 Posted by   manuel   

Lettera ai tiratori disabili

LETTERA PER TUTTI I TIRATORI CON DISABILITA’ FISICA
DAL DELEGATO REGIONALE FITAV DISABILI



Assegnati i titoli tricolore di Fossa Olimpica e Double Trap
12/13 settembre: Campionato Italiano disabili

Tav Cieli Aperti – Cologno al Serio (Bg)

Medaglia del Presidente della Repubblica a Gianluigi Benorino



"Strizzando l’occhio ai Giochi Paralimpici di Londra 2012, notevole è stato il successo della seconda edizione del Campionato Italiano Disabili di Fossa Olimpica e Double Trap,  disputatosi sabato 12 e domenica 13 settembre nel moderno,quanto bel,Centro “Cieli Aperti” di Cologno al Serio in provincia di Bergamo.
A darsi appuntamento una cinquantina di atleti  tra “sitting” e “stending” che, dopo le operazioni di classificazione, sono scesi in pedana sotto l’occhio vigile del Delegato Nazionale Fitav Disabili Roberto Sparnaccini e della Vice Presidente Vicario della Fitav Emanuela Croce Bonomi.
A garantire la perfetta riuscita dell’appuntamento è stato lo staff tecnico dirigenziale della Federtiro Lombarda al completo 
da Daniele Ghelfi con ,alla consolle,quale coordinatore,Santo Falanga. La manifestazione, che godeva dei patrocini dell'Assessorato allo sport della Regione Lombardia, della Provincia di Bergamo e del Comune di Cologno al Serio, ha potuto contare su parecchi sostenitori, che vanno ringraziati tutti.
Prima giornata di gare dedicata al Double Trap, con i titoli italiani in tasca per Oreste Lai, Giampiero Longo e Denis Chiarotti nella categoria Seduti e per Paolo Bortolin, Giuliano Berlato e Pietro Boem per la categoria In Piedi.
Domenica, spazio alla Fossa Olimpica che ha visto conquistare gli scudetti tricolore i tiratori Oreste Lai, Massimo Tonon e Denis Chiarotti,nella categoria Seduti, mentre nella categoria In Piedi, gradino più alto del podio per Claudio Americani, Santo Falanga e Pietro Boem. Nel corso della cerimonia di premiazione, è stata assegnata la medaglia del  Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a GianLuigi Benorino, nominato a furor di popolo mascotte di tutti i tiratori disabili del tiro a volo d’Italia. E’ stato lui, sulle pedane del Tav Racconigi, a far scaturire la scintilla di un Campionato Italiano dedicato ai disabili nella mente del sodalizio piemontese presieduto da Franc Alasia. Quella voglia di volersi cimentare nel nostro sport, li ha spinti a scalare tutti i gradini gerarchici per promuovere questa idea, oggi ormai una bella realtà.
Sono circa una trentina le Nazioni adesso coinvolte e, con questi presupposti, il sogno Paralimpico del 2012 non è poi così irraggiungibile. Anzi!


AAA…SCUSATE DIMENTICAVO, PIACERE SONO DARIO “AMPUTATO” 36 ENNE E VIVO NELLA PROVINCIA BERGAMASCA, DOPO AVERVI RACCONTATO QUEST’ULTIMA MIA ESPERIENZA, E DURANTE LA QUALE SONO STATO ELETTO DELEGATO DEI TIRATORI DISABILI LOMBARDI, ECCOMI PRONTO AD INTRAPRENDERE QUESTO CAMMINO DI DIVULGAZIONE E PROPAGANDA DI QUESTO AMBIZIOSO PROGETTO, I DISABILI AL TIRO A VOLO, RACCOGLIERO’ QUALSIASI  DOMANDA E/O RICHIESTA  X FAR AVVICINARE A QUESTA DISCIPLINA QUANTI IL  PIU’ POSSIBILE.
COME !!: LASCIANDOVI IL MIO NUMERO DI CELLULARE E DANDO PIENA DISPONIBILITA’ SIA X ORGANIZZARE TIRI DI PROVA CHE X QUALSIASI ALTRA RICHIESTA, CONFIDO IN UN NUMEROSO RISCONTRO SENTITI RINGRAZZIAMENTI".




Dario Torri


Delegato regionale disabili FITAV

[ CONTATTATEMI AL N° 3456076268
OPPURE VIA EMAIL:  DARIO27@ALICE.IT ]
 


 

15/01/2010 Posted by   Segreteria   

Daniele Crotti vince la Gold Cup Beretta 2009






Il nostro Socio, Daniele Crotti, il 27 e 28 giugno 2009 sulle pedane del Trap Concaverde di Lonato (BS), ha vinto la ventiseiesima edizione della Gold Cup Beretta di Trap, assegnata mediante uno spareggio a 25 piattelli tra i sei tiratori che hanno gareggiato con fucile Beretta (1 di Ecc., 1 di 1^, 2 di 2^ e 2 di 3^) meglio classificati sulla distanza dei 150 piattelli (75 sabato e 75 domenica).
Daniele Crotti, dopo aver concluso la gara a pari merito con Luigi Cucinelli e Alberto Severgnini, ha mantenuto altissima la concetrazione fino alla fine battendo i suoi avversari nello spareggio a tre resosi indispensabile per l'assegnazione dell'ambito Trofeo.
Ben 637 sono stati i tiratori che hanno preso parte alla due giorni di gara (310 sabato e 327 domenica).
Oltre a Daniele Crotti sono saliti sul gradino più alto del podio il nazionale azzurro Massimiliano Mola, vincitore della gara di sabato e Paolo Donato, vincitore della gara di domenica.
I tre fucili Al 391 URIKA 2 cal.12 messi in palio dalla Fabbrica d'armi di Gardone Val Trompia, destinati ai vincitori dei barrage delle categorie prima e eccellenza, seconda e terza categoria, sono andati rispettivamente al francese Jean Pierre Chavassieux e agli italiani Valerio Grazini e Luigi Cuccinelli.
L'armeria Piovanelli ha conquistato il Gran Premio riservato alle Armerie d'Italia.
Segnaliamo inoltre il premio riservato al tiratore giunto da più lontano che è andato al giapponese Toshiaki Takenaka.
I tiratori sono stati premiati dal Dott. Franco Gussalli Beretta, Amministratore delegato Fabbrica d'Armi di Gardone Val Trompia, dal Dott. Maurizio Bellet, direttore Marketing, da Aldo Maurizio Rossi, Direttore vendite Italia e da Graziano Ravagnani, Responsabile Area Tiro.



 



07/01/2010 Posted by   manuel